Kebab

Il Kebab, si sa, porta una gran sete, e non solo. E cosa c'è di meglio di un bel bagno tutto per noi, magari libero e pulito che ci faccia sentire (quasi) a casa nostra? Il bagno di Aladin si trova al secondo piano, un po' scomodo per noi con la vescica iperattiva, ma è abbastanza pulito, anche se il kebabbaro che ti indica la strada è abbastanza inquietante e ti segue con lo sguardo mentre sali le scale, quasi come se dicesse "so cosa stai per fare".

PRO: Ha il sapone rosa
CONTRO: Non ha la carta igienica

avatar
Ateo, vegetariano, accarezzatore di gatti, fotografo di bagni pubblici, poeta mai per scelta, psicologo in divenire, a volte cammino. Nel tempo libero intreccio fiori e invio foto oscene.
Chi sono? Contattami
Paolo Carol Cristi on EmailPaolo Carol Cristi on FacebookPaolo Carol Cristi on FlickrPaolo Carol Cristi on GooglePaolo Carol Cristi on InstagramPaolo Carol Cristi on TwitterPaolo Carol Cristi on Youtube