Un giorno con la polizia a caccia di spacciatori e vedette

Gentile Marco Piscitelli, ho trovato il suo reportage molto interessante. In particolare mi stupisce la crudezza e la naturalezza con cui ragazzini affrontano le forze dell'ordine. Io credo che purtroppo, e me ne rendo conto, una buona fetta della popolazione napoletana, e parlo di quella onesta e quella buona, è molto spesso all'oscuro di queste problematiche, vuoi perché reputano il fenomeno marginale, vuoi perché la questione o è nascosta o non pubblicizzata abbastanza. Credo in effetti che fondamentalmente il popolo napoletano sia talmente assuefatto dai problemi che lo affliggono, da ignorarne in sostanza i fatti. Per quanto mi riguarda, da blogger e cittadino partenopeo, mi ritengo appartenente a quella fetta di popolazione che si informa ma che reputa comunque il fenomeno arginato alle periferie o a pochi. La vera forza della camorra sta nel fatto che nonostante tutto, paradossalmente, non è ancora stata riconosciuta come esistente e respirante, ed è quindi ancora troppo nascosta e difficile da annientare.
Grazie del servizio.

Gentile Carol, grazie per il messaggio e per l'attenta e giusta analisi su uno dei più gravi problemi della nostra amata/odiata città. Il nostro compito è quello di non diventare – mai – assuefatti. Non dobbiamo smettere di indignarci.
A presto e grazie ancora.
Marco Piscitelli

Giornalista professionista dal 2005, Marco Piscitelli si è specializzato in giornalismo on-line, come video e fotoreporter e tecnofan.  Dal 2005 al 2007 lavora per la testata “Napoli.com”, primo quotidiano on-line della città di Napoli, e quindi, per un breve periodo, per NapoliTv. Approda nel Novembre 2008 a “Il Mattino.it”, versione on-line del principale giornale del Sud Italia, per il quale si occupa dell’aggiornamento del sito web e lo sviluppo del canale ufficiale sui principali social networks. Per “Il Mattino.it” realizza video reportage sulla realtà sociale e culturale di Napoli, ma anche documentari su Bosnia, Montenegro e Croazia, e l’11 settembre 2001.

Esistono occhi che non hanno paura di vedere, che non distolgono mai lo sguardo da quello che stanno guardando. L’occhio della telecamera è uno di questi. E’ un occhio indiscreto, è un testimone fedele e coraggioso dei fatti intorno a noi, è il mezzo attraverso cui possiamo adattarci alla realtà, analizzare ciò che ci circonda, poiché troppo spesso leviamo lo sguardo da ciò che siamo e non ci rendiamo conto di ciò che stiamo vivendo. “Una, due tre, quattro: le «picchiate» della Polizia nelle piazze di spaccio a Scampia si ripetono, come un rito, ogni giorno, ad ogni ora. Dei veri e propri blitz a caccia di pusher e vedette. “ scrive Marco Piscitelli. “Un fiume di droga e denaro che le forze dell'ordine impegnate sul territorio cercano, come possono, di fermare. "Vele", "Sette Palazzi", "Case dei Puffi": le forze dell'ordine presidiano e sorvegliano le zone dello spaccio senza sosta, mettendo un freno al business della malavita. Un videoreportage realizzato in presa diretta grazie alla collaborazione della Questura di Napoli: dalle Vele, triste simbolo del degrado ed ex meta di centinaia di tossici per arrivare a Melito, dove la malavita sta tendando di riorganizzarsi per dare nuovamente vita al commercio di stupefacenti."

Altri video di Marco Piscitelli:

 

>>> Reportage, la Bosnia cerca il riscatto >>> Emergenza rifiuti, la lunga notte dei vigili del fuoco >>> 11 settembre, i 102 minuti che stravolsero il Mondo >>> Napoli, De Magistris sindaco: festa sul Lungomare >>> Premio Giancarlo Siani 201>>> Speleologi per un giorno nel sottosuolo di Napoli >>> America's Cup, primo giorno di regate a Napoli >>> Case sicure, intervista al ladro "pentito" >>> Mare sicuro, a caccia di "pirati" con la capitaneria

>>>Elenco completo

avatar
Ateo, vegetariano, accarezzatore di gatti, fotografo di bagni pubblici, poeta mai per scelta, psicologo in divenire, a volte cammino. Nel tempo libero intreccio fiori e invio foto oscene.
Chi sono? Contattami
Paolo Carol Cristi on EmailPaolo Carol Cristi on FacebookPaolo Carol Cristi on FlickrPaolo Carol Cristi on GooglePaolo Carol Cristi on InstagramPaolo Carol Cristi on TwitterPaolo Carol Cristi on Youtube